Una sede rinnovata per la banda civica di Predazzo - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

UNA SEDE RINNOVATA PER
LA BANDA CIVICA “ETTORE BERNARDI”
Iniziati i lavori di ristrutturazione



Sono iniziati in questi giorni i lavori di ristrutturazione della sede della banda civica “Ettore Bernardi". I locali, che si trovano all’interno dell’edificio comunale che ospita anche il cinema teatro, saranno resi idonei alle vigenti normative in materia di sicurezza. Con l’occasione si interverrà anche per migliorarne il confort acustico, visivo e funzionale. Il progetto, elaborato dal geometra Paolo Gabrielli - che è anche musicista e bandista, per cui perfettamente a conoscenza delle esigenze della compagine musicale - prevede il rifacimento degli impianti termosanitario e elettrico; la demolizione e ricostruzione del bagno, che sarà completamente sbarrierato; la sostituzione dei serramenti; il rifacimento dei pavimenti e dei controsoffitti con materiali fonoassorbenti. In particolare, la sala prove principale sarà rivestita totalmente in legno e cartongesso microforato coibentato, così da poter ottenere una risposta sonora di qualità.

I lavori dureranno circa 4 mesi: strumenti e archivio verranno conservati in questo periodo in locali messi a disposizione dal Comune e dall’ex bandista Renzo Dellagiacoma. L’emergenza sanitaria ha per ora sospeso l’attività della banda, ma quando si potrà tornare a fare prove, l’Amministrazione concederà in uso al bisogno la sala stampa del Centro del Salto.

I lavori, aggiudicati dalla ditta Bioedil di Danilo Costa, hanno un costo di 180.000 euro, dei quali circa 45.000 per i lavori di adeguamento acustico. “La Banda Civica è uno dei simboli del nostro paese; immancabile colonna sonora musicale di tanti eventi e feste. Per questo merita una sede in cui i bandisti possano provare con un’acustica ottimale e un’adeguata funzionalità degli spazi. Qui si esercitano anche molti giovani, che non solo imparano a suonare uno strumento, ma apprendono anche a lavorare in gruppo e cosa siano l’impegno e la costanza”, commenta l’assessore alla Cultura Giovanni Aderenti.

Il maestro Fiorenzo Brigadoi, storico direttore della Banda Civica di Predazzo, ricorda quante note e quante emozioni abbiano visto quei locali, che per lui sono quasi come una seconda casa: “Quando abbiamo finito di sgomberare le sale, mi è venuto il magone a ripensare a quando, ormai 52 anni fa, abbiamo iniziato a suonare qui con poche cose, su panche di legno e con leggii scassati. Ma i ricordi non sono solo emotivi: abbiamo un archivio musicale molto ricco che racconta la storia della banda”. Romina Degregorio, presidente della Banda Civica “E. Bernardi”, ringrazia l’Amministrazione: “Si tratta di un intervento importante per noi. La sala prove verrà ristrutturata rendendola accogliente e famigliare e verranno anche sistemate le salette utilizzate per i corsi degli allievi e la sala direzione. Credo che il risultato sarà motivo di vanto per i prossimi anni! Nel liberare i locali, abbiamo trovato parecchi reperti storici che abbiamo deciso di conservare per mantenere una continuità tra passato e presente. Avremo una struttura nuova, che comunque porterà dentro di sé la storia della banda e di tutti noi. Vederla vuota in questi giorni mette malinconia, ma sono certa che una volta finita e resa agibile, la sentiremo ancora di più nostra”.  

addetto stampa: Monica Gabrielli - 340.8551994 - monicagabrielli@gmail.com

Torna ai contenuti | Torna al menu