La mia casa, la mia storia, la mia lingua, la biblioteca ladina celebra i 40 anni - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Mia majon, mia storia, mia parlèda
La mia casa, la mia storia, la mia lingua

Quest’anno l’Istituto Culturale Ladino “majon di fascegn” celebra i 40 anni della biblioteca dedicata a Padre Frumenzio Ghetta e i 20 anni del Museo ladino.

Le parole scelte per fare da leitmotif a quest’anno di festeggiamenti sono “Mia majon, mia storia, mia parlèda”/”La mia casa, la mia storia, la mia lingua”, parole che vogliono essere una dichiarazione d’amore per la nostra identità ladina e che ben racchiudono la dichiarazione d’intenti della nuova direzione che per i prossimi anni è affidata alla direttrice dottoressa Sabrina Rasom:
“In queste sedi istituzionali, in questa CASA, lavoriamo per tutelare un tesoro prezioso.
La nostra STORIA ha radici profonde nel passato, ma è aperta al futuro.
Siamo orgogliosi della nostra LINGUA ancora viva e vivace, compagna della quotidianità.
Vogliamo che la ladinità continui a germogliare. Per questo la cultura scenderà in strada. Offriremo a tutti il sapere prezioso di anni di lavoro, per coinvolgere la popolazione e risvegliare la voglia di essere ladini.
Vogliamo dare vita a un distretto che sia VICINO alla gente, che sia DELLA gente e che sia per tutti punto di riferimento.
Vogliamo uscire dai palazzi con un programma dinamico adatto a tutti: dai giovani agli anziani.
Sarà un movimento culturale che da un gruppo di lavoro del Museo, della Biblioteca e dell’Istituto coinvolgerà sempre di più la popolazione per invitare ladini e ospiti a conoscere ma anche a fare.
Durante quest’anno proporremo attività diverse che potranno avere successo solo con il contributo di tutti.

Vi aspettiamo!

Una dichiarazione d’intenti dunque ricca anche di propositi e progetti che, iniziate con il successo dell’iniziativa del contest Canori-Picolliori concluso da poco, troveranno attuazione durante un 2021 davvero particolare!
AR/ar
Chest an l’Istitut Cultural Ladin “majon di fascegn” zelebrea i 40 egn de la biblioteca dedichèda a Pare Frumenzio Ghetta e i 20 egn del Museo ladin.

La paroles cernudes fora per fèr da leitmotif a chest an de festejamenc l’é “Mia majon, mia storia, mia parlèda”, paroles che vel esser na dichiarazion d’amor per noscia identità ladina e che ben ressuma i propojic de la neva direzion che per i egn che vegn la é te man de la diretora dotora Sabrina Rasom:
«Te chesta sentes istituzionèles, te chesta MAJON, luron per stravardèr n melaur prezious.
Noscia STORIA à reijes fones tel passà, ma la é averta al davegnir.
Sion stolc de noscia PARLÈDA amò viva e gaerta, compagna de la vita da duc i dis.
Volon che nosc esser ladins seghite a jerveèr. Per chest la cultura jirà fora per la strèdes. Ge sporjaron a duc l saer prezious de egn de lurier, per tor ite la jent e soscedèr la gaissa de esser ladins.
Volon endrezèr n zenter che l sie APEDE la jent, che l sie DE la jent e che l sie per duc pont de referiment.
Volon jir fora da la portes de chest tobià con n program dinamich adatà a duc: dai joegn a la jent de età.
Sarà n moviment culturèl che da n grop de lurier del Museo, de la Biblioteca e de l’Istitut l tolarà ite semper de più la popolazion per engaissèr ladins e ghesć a cognoscer, ma ence a fèr.
Fora per chest an aon jà sport e sporjaron ativitèdes desvalives che podarà aer bon éjit demò col contribut de duc.

Ve speton!»

Na dichiarazion de intendimenc donca rica ence de neves propojic e projec per chest 2021 che, enceben che sie n moment senester, l’é scomenzà col suzẹss del contest Canori-Piccoliori e che se auguron l vae inant co la medema gaissa e la medema forta partezipazion!
AR/ar/mc

ISTITUT CULTURAL LADIN “majon di fascegn”
Strada de la Pieif - Loc. San Giovanni / Sèn Jan 38039 Vigo di Fassa / Vich (Tn)
tel. 0462 764267 – www.istladin.net

MUSEO LADIN DE FASCIA
Strada de Sèn Jan - Loc. San Giovanni / Sèn Jan 38039 Vigo di Fassa / Vich (Tn)
tel. 0462 760182 – museo@istladin.net

Torna ai contenuti | Torna al menu