Al Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo apre il Baby Pit Stop Unicef - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Al Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo apre il Baby Pit Stop Unicef
E il 29 febbraio arriva la Nanna al museo



Taglio del nastro il 18 febbraio per il Baby Pit Stop UNICEF a Predazzo, un nuovo spazio dedicato ai bambini e ai loro genitori all'interno del Museo geologico delle Dolomiti, sede territoriale del MUSE.

Un luogo protetto e accogliente, a disposizione non solo dei visitatori del museo ma di tutta la cittadinanza, in cui le mamme si sentano a proprio agio per allattare il loro bambino, accudire i bebè e provvedere al cambio pannolino. L'iniziativa, nata in collaborazione con il Comitato Trentino dell'UNICEF e in sinergia con la levatrice Antonina Bonarrigo, membro attivo del Comitato in Val di Fiemme, rientra nell'ambito di "Ospedali & Comunità Amici dei Bambini" con cui l'UNICEF si pone come obiettivo l'allestimento in Italia - a cominciare dalle proprie sedi territoriali: i Comitati Provinciali e i Punti di Incontro - di circa 1.000 Baby Pit Stop.

Riconoscibile grazie al logo sulla vetrata d'ingresso del museo, anche Predazzo ha il suo punto sosta per mamme e bambini: un importante servizio per la comunità che va incontro anche alla vocazione turistica della valle.

“Per il museo, l’essere parte della rete dei Baby Pit Stop UNICEF è sicuro motivo di soddisfazione e rappresenta un altro importante tassello nell'offerta dei servizi pensati per andare incontro alle necessità della comunità e dei visitatori. Nell'aderire con entusiasmo all'iniziativa del comitato Trentino dell’UNICEF il museo è da oggi in grado di offrire uno spazio dedicato alle esigenze della prima infanzia a disposizione di tutta la cittadinanza, coerentemente con la propria mission di istituzione al servizio della collettività”, spiega Riccardo Tomasoni, responsabile del Museo geologico delle Dolomiti di Predazzo.

"Condividiamo appieno il progetto del Baby Pit Stop perché conferma e rafforza il rapporto del Museo Geologico delle Dolomiti con il territorio. Nelle intenzioni dell'Amministrazione comunale, la ristrutturazione della sede museale si poneva proprio questo obiettivo: creare un legame tra il paese e la sua storia, geologica ma non solo. Il Baby Pit Stop apre le porte del Museo ai bisogni delle famiglie di residenti e turisti, che magari saranno invogliate a fermarsi a conoscere l'esposizione permanente e le interessanti mostre temporanee proposte. In questo modo un servizio di utilità sociale diventa anche un'opportunità di arricchimento culturale", affermano la sindaca Maria Bosin e l'assessore alla Cultura Giovanni Aderenti a nome dell'intera giunta comunale.

L’attenzione per i più piccoli non si ferma solo allo spazio fisico. Il museo apre a questa fascia d'età anche con laboratori e attività didattiche, e a mamme e papà con un programma di incontri  tematici per sostenere la genitorialità. Tra le iniziative più attese, la Nanna in museo, in programma sabato 29 febbraio, l'occasione per visitare in modo inconsueto la struttura e vivere un'avventura geologica che dura un'intera notte (prenotazione obbligatoria tel. 0462 500366; maggiori info qui).

Il Museo Geologico delle Dolomiti, nella centralissima piazza SS. Filippo e Giacomo, è una porta sulle montagne più belle del mondo. Dal 2012 sede territoriale del MUSE - Museo delle Scienze, racconta la storia delle Dolomiti – dal 2009 parte del prestigioso elenco del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO - e il loro millenario rapporto con il territorio e la popolazione. Il Museo, istituito nel 1899 e completamente rinnovato nel suo percorso espositivo nel 2015, anche nel periodo invernale offre tante occasioni di scoperta, per tutte le età, tra visite guidate, laboratori didattici, escursioni sul territorio e percorsi di educazione scientifica relativi alle scienze della Terra. Pezzo forte del museo, il patrimonio geologico: un tesoro di oltre 12.000 esemplari, tra cui la più ricca collezione di fossili invertebrati delle scogliere medio-triassiche conservata in Italia.

Prossimi appuntamenti al Museo geologico delle Dolomiti:

  • 29 febbraio ore 20.30 - Nanna in maschera
  • 6 marzo ore 17 - A pesca nel mare del Triassico
  • 6 marzo ore 17 - Inaugurazione mostra temporanea "Fiés, quando la geologia diventa arte", di Irene Trotter
  • 20 marzo ore 17 - Dolomiti: belle, ma perché? Patrimonio da scoprire
  • Ogni martedì ore 10 - Arte e geologia nelle Dolomiti

Torna ai contenuti | Torna al menu