TEMPUS FUGIT, a Tesero più di 600 visitatori oltre i confini del gusto - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

TEMPUS FUGIT, più di 600 visitatori a Tesero
Gli allievi, orgogliosi ed emozionati, hanno presentato il frutto del loro percorso formativo nel Centro di Formazione Professionale Enaip Trentino di Tesero.

Anche quest’anno il Centro di Formazione Professionale Enaip Trentino di Tesero ha organizzato l’evento TEMPUS FUGIT; infatti sabato 14 aprile tutti gli allievi del settore servizi sono stati coinvolti in una manifestazione che proponeva di andare oltre i confini del gusto. L’idea, partita dalla tematica che sta cercando di seguire il Centro da già più di un anno, quella della sostenibilità ambientale, si è concretizzata in un viaggio itinerante all’interno degli scorci caratteristici di Tesero con lo scopo di proporre ai visitatori un percorso nel tempo e nello spazio alla scoperta di nuovi gusti e nuovi sapori, legati al territorio ma con tanti collegamenti con realtà diverse.
Dopo il coffee break proposto presso il Centro dagli allievi di prima, si è partiti per un viaggio fra passato, presente e futuro all’interno della storica Casa Jellici. I ragazzi di quarta hanno interpretato a modo loro questo spostamento temporale creando lo stand Gh’era na olta; sono andati a rivisitare i piatti tipici della tradizione trentina ma proponendo anche uno Speak easy, locale in auge ai tempi del Proibizionismo americano, contestualizzato invece con la degustazione di cocktail famosi ma modificati con ingredienti del territorio. Si è passati poi all’interno del Giardino dell’Eden, ovvero lo stand del presente: protagonista era la mela, proposta sia nell’allestimento, con gli alberi ed il simbolo della Apple, ma anche nelle degustazioni. Chiudeva la parte di casa Jellici il futuro, Back to the future, il nulla creato con un gioco di luci e trasparenze, dove i ragazzi hanno presentato le loro degustazioni legandosi alle tendenze innovative dell’ambito ristorativo.
 
Concluso il percorso temporale, il viaggio è proseguito fra gli scorci del paese che permettevano di spostarsi nello spazio: le tradizioni trentine, valorizzate sia dal punto di vista storico che enogastronomico, sono state accostate a quelle di altre regioni italiane quali Puglia e Sardegna. Passeggiando per le vie del paese i visitatori hanno potuto degustare i piatti della tradizione trentina ed il prodotto a chilometro Zero, come per esempio i Vini di Villa Corniole e i formaggi del Caseificio Sociale Val di Fiemme, ma anche altri tipi di prodotti come il cioccolato rivisitato e quindi proposto con il sambuco o con la birra di Fiemme; non mancavano però i dolci tipici sardi, le orecchiette alla cima di rapa, i panzerotti pugliesi e altre curiosità tipiche delle regioni presentate in modo curato dagli allievi delle seconde.

Il percorso si è concluso presso il Centro con Il formaggio a tavola: gli allievi di terza hanno  proposto la degustazione di tre primi legati a questo prodotto, creando abbinamenti curiosi e particolari.

La manifestazione, sostenuta dall’Amministrazione Comunale di Tesero e coadiuvata dal Comune di Predazzo, ha avuto un gran successo di pubblico: più di 600 visitatori sono arrivati a Tesero e nel corso della mattinata hanno potuto partecipare al percorso esprimendo il loro entusiasmo sia per gli allestimenti, simpatici, originali e fantasiosi, sia per l’impegno degli allievi che, orgogliosi ed emozionati, hanno presentato il frutto del loro percorso formativo.

Torna ai contenuti | Torna al menu