Il punto sui lavori pubblici del Comune di Predazzo - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

COMUNICATO STAMPA
IL  PUNTO  SUI  LAVORI  PUBBLICI
DEL  COMUNE  DI  PREDAZZO



Predazzo riavrà il suo viale alberato. Nell’ambito dei lavori di rifacimento di Via Fiamme Gialle, l’Amministrazione ha infatti deciso di abbellire l’ingresso al paese piantando, a lato della nuova pista ciclabile, alberi a medio fusto e una serie di paracarri in conglomerato cementizio del tipo “piccole italiane”, proprio come quelli che si vedono nelle cartoline e nelle fotografie di inizio Novecento. La strada d’accesso sud al paese - che è stata oggetto di sistemazione con il rifacimento dei marciapiedi e la creazione della nuova ciclabile, di isole spartitraffico e di una rotatoria per snellire l’incrocio con la zona artigianale - è ormai praticamente pronta. Per completare quello che è a tutti gli effetti il biglietto da visita del paese, mancano da sistemare le aiuole, che verranno allestite a breve in collaborazione con la Provincia, e da fissare i nuovi lampioni, mentre i vecchi saranno tolti.

È l’assessore competente Paolo Boninsegna a fare il punto sui lavori pubblici completati e su quelli programmati per i prossimi mesi. Oltre a Via Fiamme Gialle, l’Amministrazione è stata impegnata in una serie di numerosi altri interventi, grandi e piccoli: “Ringrazio tutto il personale dell’Ufficio Tecnico e l’ingegnere Felice Pellegrini per l’impegno e la professionalità dimostrati in un periodo di intensa attività. Per l’estate la maggior parte dei lavori sarà sospesa, così da non creare disagi alla circolazione in un momento di alto afflusso turistico”, sottolinea Boninsegna. “Abbiamo sistemato le passeggiate attorno a Predazzo e a Bellamonte - aggiunge l’assessore-. È tornato agibile, grazie alla collaborazione con i Bacini Montani, anche il sentiero che porta alla Cascata, che era stato completamente distrutto dalla tempesta Vaia; manca da sistemare solo un ponticello, ma il torrente in quel punto è attraversabile su un guado di sassi. Purtroppo, per ragioni di sicurezza, non possiamo riaprire la passeggiata dei Rododendri, a rischio caduta sassi”.

I cantieri stradali saranno chiusi per l’estate e riprenderanno in autunno. Nei mesi scorsi diverse vie, tra cui Via Hallbergmoos e Via Lagorai, sono state allacciate alla rete del teleriscaldamento, che ha potuto così raggiungere nuovi utenti. Altre strade saranno collegate a partire da settembre. I lavori di allacciamento alla rete del metano di Bellamonte sono in gran parte conclusi: Novareti, l’azienda che si occupa della distribuzione in Trentino di gas naturale, ha già affidato i lavori di ripristino della pavimentazione in asfalto sulle strade interessate dai cantieri lo scorso anno; per le altre sarà necessario aspettare il naturale assestamento del terreno, così come per via Marconi. Altri lavori di asfaltatura e sistemazione di strade del paese saranno programmati per l’autunno in base alle necessità.

Proseguono nel frattempo anche le opere di messa in sicurezza del Monte Mulat, particolarmente colpito dalla tempesta Vaia. Altro fronte che risente ancora dell’evento di fine ottobre 2018 è quello di Valmaggiore: “La strada è stata danneggiata dal continuo passaggio di mezzi pesanti per il trasporto a valle dei tronchi recuperati. Per l’estate, in accordo con la Magnifica Comunità di Fiemme, abbiamo deciso di procedere con una sistemazione temporanea, così da permettere il transito in sicurezza delle auto. Sistemeremo in modo definitivo la strada, che è di proprietà comunale, al termine dei lavori di recupero legname, che riprenderanno in autunno”, precisa Boninsegna.

addetto stampa: Monica Gabrielli - 340.8551994 - monicagabrielli@gmail.com

Torna ai contenuti | Torna al menu