Al Centro Arte Contemporanea di Cavalese: ANIMA MUNDI, arte pro natura - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento



ANIMA MUNDI - Arte pro natura
a cura di Elio Vanzo e Marco Nones



INAUGURAZIONE: sabato 17 luglio ad ore 17.30
APERTURA: dal 18 luglio al 19 settembre 2021
ORARI APERTURA: tutti i giorni dalle ore 15.30 alle ore 19.00. Chiuso il lunedì

Ingresso: Euro 2,00, gratuità minori di anni 16 e possessori di FIEMME GUEST CARD

Sempre di più gli artisti si orientano verso l’uso di materiali e poetiche volti a un più armonico e reale rapporto umano con il mondo naturale, in controtendenza con il malessere di un mondo oggetto di devastazione e distopia: lo fanno ripercorrendo e rinnovando gli archetipi da sempre validi per l’umanità, trasformando le tecnologie e tecnocrazie facendone un cavallo di battaglia, oppure usando soluzioni decontestualizzanti e ironiche, ma comunque operando per un nuovo credo e una nuova coscienza globale, e sostituendo a volte la filosofia e la spiritualità, laddove queste non arrivano in un messaggio immediato e universalmente diffuso.  La letteratura, la filosofia, l’arte visiva, una parte della scienza, i movimenti ecologisti concorrono a questo sforzo collettivo di salvataggio del pianeta attraverso i loro specifici campi e linguaggi, in una dimensione dove le due forze non sono più considerate come contrapposte, ma necessitano al contrario di una urgente integrazione e ricomposizione.

Il programma espositivo/culturale del Museo d’Arte Contemporanea di Cavalese prosegue quindi nella comune ricerca di integrare questo binomio, proponendone una interessante e necessaria riflessione da quel particolare punto di vista  che è l’arte visiva contemporanea.

La mostra – evento ANIMA MUNDI vuole rappresentare alcune di queste nuove tendenze di rinnovamento, attraverso l’opera di una serie di artisti di provenienza regionale, nazionale e internazionale: sono David Aron Angeli della Val di Sole, Stanislaw Brach di Varsavia, Leonardo Nava di Milano, Marco Nones di Cavalese, Gregor Prugger di Ortisei, Federico Seppi di Passo Mendola.

Oltre all’esposizione nelle ampie sale del museo, una serie di opere sono collocate in esterno, lungo  la passeggiata  Don Bruno Bonelli, il percorso che si snoda lungo il Rio Gambis al centro di Cavalese: un albero rivestito di tessuto multicolore dell’olandese Karin Van Der Molen, i “disabitanti” animali di Patrizia Giambi, artista di Forlì, il Portale del trentino Giuliano Orsingher, le gocce di rame di Federico Seppi.


MUSEO CENTRO ARTE CONTEMPORANEA CAVALESE
    
Piazzetta Rizzoli 1 - 38033 - Cavalese  (TN)
Tel. +39.0462.235416 - Fax +39.0462.248043

Torna ai contenuti | Torna al menu