Riapertura centri di raccolta rifiuti CRM e CRZ in val di Fiemme - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Riapertura centri di raccolta rifiuti CRM e CRZ
in val di Fiemme.
A Predazzo aperto anche il mercoledì

A seguito dell’ordinanza del Presidente della Giunta Provinciale di data 15 aprile 2020 è possibile programmare la riapertura dei centri di raccolta rifiuti della Valle di Fiemme.

I centri sono riaperti all’utenza domestica da sabato 18 aprile 2020 con gli orari di sempre ad eccezione del centro di Predazzo dove, per agevolare l'utenza in sicurezza al manifestato maggiore afflusso, il servizio aprirà anche nella giornata di mercoledì, così come sotto ricordato.



Le modalità di conferimento sono comunque sottoposte a rigidi criteri di gestione da parte di Fiemme Servizi a tutela della salute di utenti e lavoratori ed in particolare:

  • l’accesso sarà consentito, previo distanziamento sociale, a 2 utenti contemporanei per centro;
  • gli utenti dovranno scrupolosamente osservare le indicazioni del personale addetto alla vigilanza e dovranno scaricare i rifiuti in piena autonomia;
  • il tempo d’attesa prima dell’entrata al centro dovrà essere passato rimanendo all’interno dell’autoveicolo;
  • ciascun utente dovrà essere munito di mascherina protettiva e guanti. In mancanza di tali dispositivi nessun accesso sarà consentito;
  • l’utente dovrà recarsi al centro di raccolta più prossimo alla sua residenza.

Vista la fragilità dei sistemi di recupero e smaltimento dei rifiuti si invitano gli utenti a non utilizzare i centri di raccolta se non per ragioni di oggettiva necessità contenendo la produzione di rifiuti straordinari.

La riapertura dei centri con le nuove disposizioni di sicurezza produrrà un rallentamento delle attività di presa in carico del rifiuto da parte di Fiemme Servizi.
Si invitano quindi tutti i cittadini che accederanno al servizio nei prossimi giorni ad avere un po’ di pazienza e rispettare i criteri rigorosi che verranno imposti.

Il servizio di raccolta domiciliare del verde e delle ramaglie rimarrà comunque attivo per continuare a incentivare le raccolte domiciliari riducendo al minimo gli spostamenti non necessari. CLICCA QUI!

Torna ai contenuti | Torna al menu