Festa della Donna, meno mimose e più pediatri! - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

FESTA DELLA DONNA, MENO MIMOSE E PIU’ PEDIATRI !


L’Associazione la VOCE DELLE DONNE, che da anni opera attivamente sul territorio delle valli di Fiemme e Fassa, vuole ricordare che l’otto marzo non è solo un giorno per  omaggiare le donne con un mazzolino di mimosa, ma un momento da dedicare alla riflessione sul mondo femminile in tutte le sue sfaccettature, così come è avvenuto durante la serata, organizzata dall’associazione ieri sera a Cavalese.

La Giornata Internazionale della Donna ricorre per ricordare tutte le conquiste delle donne in ambito economico, politico e sociale ma anche le discriminazioni e le violenze di cui le donne, purtroppo, continuano ad essere sottoposte,  è  una giornata dedicata alla responsabilità, per non dimenticare , per non abbassare la guardia, per non dar per scontati tutti quei diritti faticosamente conquistati che, purtroppo, vengono ancora calpestati in gran parte del mondo.

Tra i tanti temi da difendere, è necessario sottolineare quello che in questo momento sta particolarmente a cuore alle famiglie del nostro territorio:
  • Il diritto a una maternità serena, dettata dalla tranquillità di poter contare su una struttura dove essere seguite durante la gravidanza e dalla sicurezza di sapere dove partorire in qualsiasi momento, senza dover vivere nell’angoscia dettata dall’incertezza di non conoscere, se il bambino in arrivo potrà ricevere un’adeguata assistenza in ospedale a Cavalese o se la mamma dovrà essere dirottata altrove.
  • Il diritto di nascere nel proprio ospedale di valle , giorno e notte, sette giorni alla settimana. Non è tollerabile né che ci siano bimbi che nascono in macchina, né donne trasportate in elicottero a Trento in preda alle doglie.

Le donne della Valle di Fiemme e Fassa, sconcertate dalla notizia pubblicata ieri sui giornali, chiedono a gran voce di poter continuare a far nascere i bambini nel LORO Ospedale, di cui vanno fiere in quanto centro di eccellenza per le competenze mediche, per l’organizzazione nonché per i moltissimi aspetti che altre strutture certamente non offrono.

Un plauso particolare doveroso va al personale del Reparto Maternità dell’Ospedale di Cavalese, che da mesi opera in un clima di incertezza e, a volte, di umiliazione quotidiana alla propria professionalità senza tuttavia far mancare tutto l’apporto possibile affinché mamme e bambini siano assistiti al meglio.

Si parla di proporzione tra nascituri e medici, di orari da coprire, di deroghe. Sono solo numeri che amministratori competenti ed accorti devono sapere far quadrare, in modo che la Comunità non ne esca danneggiata per colpa della burocrazia e della statistica.

L’Associazione la VOCE DELLE DONNE continuerà a dar voce a tutti, donne e uomini, senza urlare, ma con determinazione e tenacia affinchè, vengano tutelati i sacrosanti diritti indispensabili per la vita di una comunità di montagna . Saremo presenti, insieme a “Parto per Fiemme” ed a tutte le istituzione, alla manifestazione pacifica del 10 marzo ore 18.00 presso l’Ospedale di Cavalese.  

Il Direttivo dell’Associazione “La Voce delle Donne” di Fiemme e Fassa

Torna ai contenuti | Torna al menu