Anche Cavalese il 21 marzo ha celebrato la giornata della legalità - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Anche Cavalese il 21 marzo ha celebrato
la giornata della legalità

Il 21 marzo si celebra ormai da molti anni la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera. Di questo si è parlato all'Istituto La Rosa Bianca, con racconti e testimonianze dei ragazzi di Fiemme coinvolti in esperienze sulla legalità.



Su proposta dello Spazio Giovani L'Idea rappresentano dal signor Marco Mazza, si è tenuto un momento di riflessione rivolto alla classe di ragazzi che a maggio, coordinati dal prof. Mesaroli, si recherà a Crotone.

Con la collaborazione del Comune di Cavalese rappresentato dagli assessori Ornella e Giuseppina Vanzo, alla presenza della dirigenza scolastica, in persona del Prof. Biasiori, che ha introdotto il momento con significative considerazioni, e del suo vicario Malfer, si è così ricordato che il 21 marzo non è più soltanto il primo giorno di primavera, il giorno in cui la natura si risveglia dopo il torpore invernale bensì un giorno che ha assunto nuovi importanti significati. Tutte le associazioni che proseguono l'impegno contro le mafie, ricordano, infatti, il 21 marzo tutte le vittime, più o meno conosciute, della mafia.

Ad ogni ragazzo che concluderà il percorso sulla legalità recandosi in Calabria nelle terre confiscate, il Comune di Cavalese ha consegnato un bulbo di giacinto, spiegando che le vittime della mafia, con le loro storie, hanno gettato semi di speranza che vanno coltivati,  curati e concimati con l'onestà, la libertà e i grandi ideali del vivere civile. Questa è la primavera, la primavera della legalità.

Torna ai contenuti | Torna al menu