Gli studenti della Rosa Bianca progettano l’accessibilità con il marchio OPEN - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Gli studenti
progettano
l’accessibilità
con il marchio
OPEN

Presentato, il 18 ottobre agli studenti del corso tecnico CAT dell’Istituto “La Rosa Bianca” di Cavalese, il progetto ”Gli studenti progettano l’accessibilità con il marchio OPEN”.



Martedì 18 ottobre presso l’auditorium dell’Istituto Istruzione “La Rosa bianca – Weisse Rose” di Cavalese, nell’ambito dell’alternanza scuola/lavoro, è stato presentato a tutte le classi dell’indirizzo Costruzioni, territorio e ambiente il progetto ”Gli studenti progettano l’accessibilità con il marchio OPEN”.
Erano presenti, oltre al Vicario prof. Michele Malfer, Iva Berasi per l’Accademia della Montagna, Marco Gabrielli per Sportabili e Matteo Bonazza per Turismo accessibile.
L’obiettivo del progetto, nell’ambito del Turismo Accessibile, è quello di portare alla certificazione di accessibilità una struttura alberghiera tramite la certificazione provinciale OPEN sostenuto dall’Accademia della Montagna.
Gli studenti dovranno fare inizialmente fare un percorso di formazione sul tema delle esigenze di persone con caratteristiche ed esigenze diverse che sempre più sono interessate alla fruizione della vacanza e del tempo libero senza ostacoli e difficoltà.
Rientrano tutte le persone legate alla disabilità fisica, intellettuale, sensoriale, ma anche quelle legate ad esigenze dietetiche particolari, con problematiche legate ad allergie e non ultimo alle persone anziane.
Successivamente gli studenti andranno presso la struttura alberghiera per effettuare un sopraluogo per fare una prima analisi sul livello di accessibilità della struttura, evidenziando criticità e punti di forza.
Dovranno poi fare un rilievo, con l’ausilio delle planimetrie, della struttura per verificare le misure e le dimensioni delle diverse parti dell’edificio per poi poter fare delle ipotesi progettuali.
Infine come una team di progettisti, faranno un progetto che sulla base del protocollo Open consenta l’accessibilità turistica a tutte le persone.
Il progetto ha una duplice valenza, da un lato un esperienza pratica e concreta che consenta ad un committente reale di utilizzare un progetto di certificazione fatto da studenti, dall’altro quello di far fare un percorso formativo su una tematica sociale di grande attualità.

Prof. Pierluigi Sembenico, refente indirizzo CAT (Costruzione Ambiente Territorio)

Torna ai contenuti | Torna al menu