Istituto Rosa Bianca: PROGETTO MA.VA.PIAN e Giochi della chimica 2020 - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

PROGETTO MA.VA.PIAN
gli studenti espongono i primi risultati
e
Giochi della Chimica 2020


PROGETTO MA.VA.PIAN
Nelle giornate del 3 e 4 giugno gli studenti della classe 5DTA dell’Istituto La Rosa Bianca, insieme agli studenti degli altri tre istituti partner; Istituto Marie Curie di Pergine Valsugana, Istituto Alcide Degasperi di Borgo Valsugana e Istituto comprensivo del Primiero, hanno esposto gli esiti del progetto Ma.Va. Pian - Lagorai.

Il progetto, finanziato dalla Fondazione Caritro, ha visto i quattro istituti di Istruzione secondaria di secondo grado e due istituti comprensivi, Strigno e Tesino e Borgo Valsugana, impegnati per due anni sul tema dei servizi ecosistemici del Lagorai, sulla analisi degli scenari futuri e sul system thinking.

Gli studenti sono stati impegnati per due lunghi anni di lavoro nello studio e nell’analisi di alcuni dei servizi ecosistemici che il Lagorai fornisce alla comunità. Hanno lavorato all’analisi del Lagorai attraverso lo studio dei dati GIS e ogni scuola coinvolta si è concentrata nell’elaborare un progetto specifico analizzandone gli effetti in relazione ai servizi ecosistemici e sulla comunità intera.

I progetti specifici hanno esaminato gli effetti della tempesta Vaia sulla risorsa bosco e i servizi ad esso correlati, la possibilità di attivare forme di turismo più sostenibili sia in quota che in valle e di valutarne gli effetti sulla biodiversità e sui servizi di ricreazione e gli effetti di diversi scenari di rifunzionalizzazione delle malghe sui servizi di regolazione dei prati e dei boschi.

In questi due giorni tutti i ragazzi coinvolti hanno esposto, via web, il loro lavoro davanti ai professori, ai finanziatori e ai loro compagni dimostrando come progetti di questo tipo risultano rilevanti non solo per le informazioni nuove che vengono esposte ma anche e soprattutto perchè stimolano i ragazzi a porsi in modo in critico di fronte alle scelte, insegnano loro a confrontarsi con la complessità della progettazione ecosistemica del futuro e soprattutto perchè li aiutano ad apprendere la difficile arte del lavorare in gruppo e della concertazione tra interessi non sempre convergenti.

Nonostante le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria che li ha tenuti impegnati nella DaD in questi tre mesi, i ragazzi sono riusciti a portare a termine anche questo lavoro e a loro, ai professori che li hanno aiutati e guidati e ai finanziatori per aver creduto nel progetto, va il plauso di tutta la comunità portato convintamente dai rappresentanti della Comunità territoriale, presenti in nella video conferenza di restituzione.
Prof.ssa Luana Silveri , coordinatrice del Progetto MA.VA.PIAN.

Giochi della Chimica 2020
I “Giochi della Chimica” sono una manifestazione organizzata annualmente dalla Società Chimica Italiana (SCI) con lo scopo di stimolare tra i giovani l'amore per questa disciplina e selezionare la squadra italiana che prende parte alle “Olimpiadi internazionali della Chimica”. Quest’anno si sarebbero dovute tenere a Istambul a fine luglio, ma per via del covid-19 si svolgeranno in modalità on-line. Con analoga procedura si sono svolte le selezioni nazionali e regionali per le quali, al posto della tradizionale trasferta a Trento presso l’I.T.T. “M. Buonarroti”, anche gli studenti dell’Istituto di Istruzione “La Rosa Bianca” di Cavalese hanno affrontato le prove in remoto, collegati ognuno tramite il proprio computer. Gli studenti che si sono cimentati con le prove di selezione sono tre del secondo anno dell’indirizzo “costruzioni-ambiente e territorio”, una della classe terza e sei della classe quinta del liceo scientifico, tra quanti hanno aderito al progetto di potenziamento della chimica, promosso dall’insegnante referente, Michele Vinante.

Il corso si è svolto a distanza, nelle medesime modalità delle lezioni del mattino, con incontri pomeridiani di un’ora due volte la settimana, a partire da inizio marzo, fino a metà maggio.

La gara era suddivisa in tre classi di concorso e gli studenti della “Rosa Bianca” hanno presso parte alla “categoria A” (38 partecipanti totali) per quanto riguarda il primo biennio di scuola secondaria di secondo grado, senza distinzione di indirizzo, oppure alla “categoria B” (86 iscritti) concernente il secondo triennio delle scuole non ad indirizzo chimico.

Gli studenti della “Rosa Bianca” che hanno partecipato sono Alissa Grandi, Desirèe Dellandrea e Luca Libener della 2DTA in “categoria A” e Debora Trettel della 3BS, Ilaria Giacomuzzi, Silvia Gardener, Alessandro Longo, Nicola Ventura, Fabrizio Vinante e Fabio Zanon della 5BS in “categoria B”.

Buoni i piazzamenti ottenuti dai ragazzi della “categoria A”, con il 17° posto Desirèe Dellandrea e Luca Libener al 19°; appena dietro Alissa Grandi, 24a.

L’emergenza sanitaria ha portato anche alla cancellazione della cerimonia di premiazione dei vincitori assoluti e dei migliori classificati di ogni istituto della regione, ma non è mancato il tradizionale momento di incontro con il Dirigente dell’Istituto “La Rosa Bianca”, prof. Marco Felicetti. Anche in questo caso si è trattato di un collegamento in remoto durante il quale il Dirigente, evocando i suoi ricordi chimici di studente, ha invitato i ragazzi a parlare di questa esperienza. Infine li ha ringraziati per l’impegno, considerando anche il momento straordinario che stiamo vivendo, ed esortati a continuare a lavorare per puntare a traguardi sempre più ambiziosi. Un augurio particolare è stato rivolto ai maturandi, sia per i loro futuri impegni universitari, sia per l’imminente e inedito esame di stato.

Michele Vinante docente di chimica

“La Rosa Bianca - Weisse Rose”: via Ghandi,1 - 38033 Cavalese (Tn)
Tel. 0462-341449 Fax 0462-248071

Torna ai contenuti | Torna al menu