Assemblea Ordinaria dei Soci di Transdolomites sabato 17 febbraio - Fiemme e Fassa - utilità, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento



Assemblea Ordinaria dei Soci
Predazzo, Sala Conferenze del Municipio
sabato 17 febbraio - ore 14.30

Ordine del giorno:
  1. Saluto del presidente e nomina del Segretario di Assemblea.
  2. Relazione sull’attività anno 2023
  3. Esposizione, discussione e approvazione del bilancio economico anno 2023
  4. Relazione e discussione sulla programmazione dell’attività anno 2024 nella prospettiva dello Studio di Fattibilità della Ferrovia Avisio.
  5. dibattito per dare voce ai presenti in sala.

In sala ci sarà la possibilità di rinnovare la tessera di adesione per l'anno 2024 e occasione per coinvolgere nuove amiche ed amici per avvicinarsi all'Associazione.

Il 2024 si prospetta come anni di importanti attività soprattutto accompagnate da una serie di iniziative diplomatiche anche a livello politico a livello locale ed alpino volte a fare rete sui temi della mobilità alpina e dolomitica.

Per chi non avesse possibilità di presenziare, la riunione si potrà seguire dalla pagina Facebook di Transdolomites.

Il mondo dei trasporti è attraversato da profondo contraddizioni. Dalle scelte politiche che da un lato annunciare di voler investire nella direzione di un modello di mobilità più pulita ma che nella realtà orienta la stragrande parte degli investimenti sulle opere stradali. Abbiamo poi la società civile che se da un lato si lamenta dei problemi legati al traffico, all'ambiente, nella quotidianità antepone le proprie scelte egoistiche alla necessità di agire nel bene comune.

Assistiamo ad una quotidiana rimozione delle tragedie che avvengono sulle strade, delle gravi questioni legate agli effetti sanitari dovuti all'inquinamento da traffico al costante consumo di suolo che sempre nuove strade richiedono e che in molti casi rappresenta una costante polverizzazione e distruzione delle superfici agricole che vengono sottratte alla produzione di prodotti destinati all'alimentazione umana.

Il tutto nel nome del consenso elettorale, del fare ciò che piace alla pancia dei cittadini ma che fatti bene i conti continua ad alimentare il peggior modello di mobilità; il meno efficiente, maggiormente energivoro, e maggiormente affamato di spazio.

Nel messaggio contenuto nella locandina di promozione del tesseramento di Transdolomites per l'anno 2024 si è voluto puntare sul senso di identità, un richiamo alle coscienze partendo dalla domanda di fondo; che qualità della vita desideriamo partendo da casa comune ove abitiamo.

Se la scelta vuole essere orientata al cambiamento la manifestazioni di piazza dove si urlano meri slogan trovano il tempo che trovano. Serve metterci la faccia, passare all'azione accompagnata dalla costanza perchè i risultati non si ottengono nel tutto subito, motto che piace tanto ai giorni nostri.

Partecipare a Transdolomites significa azione accompagnata da una costante formazione  culturale perchè è sulla base delle conoscenze e non delle emozioni che si possono fare delle scelte coerenti.

L'anno che si presenta sarà carico di iniziative da parte della nostra associazione alcune delle quali rappresenteranno un cambio di passo nella qualità degli eventi il primo dei quali è previsto al MUSE il 12 aprile tutto il giorno dove in funzione di quello che sarà Il Protocollo di Convenzione studio di Fattibilità Ferrovia Avisio tra RFI e PAT nell'evento del 12 aprile avvieremo il percorso virtuale di progettazione della Trento-Penia, dall'inserimento paesaggistico all'infrastruttura, alle tecnologie ferroviarie.

Il convegno del MUSE intende avviare un percorso partecipato alla progettazione perchè il progetto va spiegato alla comunità prima del nascere dell'infrastruttura.

A chi da anni predica dei costi, una risposta altrettanto mirata; il vero costo che abbiamo pagato e continuiamo a pagare  è l'immobilismo. Oggi, volenti o nolenti, siamo costretti a muoverci nella direzione della transizione non solo ambientale ma anche economica. Per farlo abbiamo bisogno di grandi sforzi e finanziamenti. IL mondo corre e non aspetta i nostri ritardi.



Massimo Girardi
Presidente di Transdolomites
Cell. 320.4039769

© copyright - Roberto Polo - all rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu