RISPETTO–RESPECT: percorso espositivo di arte e creatività nei vòlti di Cavalese - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Cavalese, con la collaborazione del Museo Arte Contemporanea di Cavalese propone un concorso di idee per il progetto:

RISPETTORESPECT
Percorso espositivo di arte e creatività nei vòlti di Cavalese
13 luglio – 8 settembre 2019



PREMESSA
Il progetto consiste nell’aprire al pubblico, nella zona di Cavalese denominata “zò par vila”, vòlti, botteghe, tabià e porteghi. Dagli anni 70 in poi, quest’ area si è poco alla volta spopolata delle piccole attività commerciali ed artigianali che davano vitalità e vivibilità a piazza Ress, via Cavallaia e via Pasquai. La bellezza e la suggestione che emanano le piazze e le strade di questo antico quartiere è risaputa; allora perché non dargli nuova linfa trasformandola in area di passeggio e cultura. L’intento è quella di coinvolgere la popolazione di Cavalese ed i suoi ospiti ad un nuovo modo di approcciarsi alla cultura, all’arte e alla creatività.

INVITO A PARTECIPARE
Proponiamo pertanto un concorso di progetti ed idee da inserire negli spazi che abbiamo individuato, in base alla seguente tematica:
Si dice che la storia non dia soluzioni ma aiuta a pensarle, ed allora perché non mettere l’uomo al centro del progetto? Chi è l’uomo contemporaneo? Dalla fine della Seconda guerra mondiale ad oggi come si è comportato?

Gli spazi prescelti saranno aperti ininterrottamente tutti i giorni dal 13 luglio all’8 settembre 2019 dalle 10 alle 22 circa e non avranno nessun tipo di guardiania e di controllo.
Questa libertà intende sensibilizzare lo spettatore ad un comportamento civico e responsabile nei confronti dei beni presentati alla collettività, in accordo con l’intento del progetto, il cui titolo “Rispetto – Respect”, vuole proporre corretti modelli culturali, sociali e comportamentali.
Un’operazione simbolica intesa anche a dimostrare la fiducia che l’artista e l’organizzatore pongono nel singolo individuo e nella società nel suo complesso.
Pertanto, tutti i partecipanti al progetto dovranno firmare una liberatoria che attesti la presa in carico di ogni rischio e danno legato a questa modalità, senza possibilità di rivalsa nei confronti dell’ente organizzatore.

INFORMAZIONI
Per qualsiasi ulteriore informazione e chiarimento scrivere a info@artecavalese.it o contattare direttamente il curatore del progetto Lionello Vanzo al numero +39 333.2656748.

Torna ai contenuti | Torna al menu