Presentato al Teatro Navalge il nuovo CD “CANORI. Ciantie da mont, da spas e dal cör” - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Grop Ladin da Moena / Quartet “Demò Ousc”
Comunicato Stampa
Presentato al Teatro Navalge il nuovo CD
“CANORI. Ciantie da mont, da spas e dal cör”



È con vero piacere che il Grop Ladin da Moena annuncia la prossima uscita del CD “CANORI. Ciantie da mont, da spas e dal cör”, punto di arrivo di un ampio progetto dedicato al repertorio profano del compositore moenese Ermanno Zanoner Gabana, promosso dall’Istitut Ladin in collaborazione con la Scuola di Musica “Il Pentagramma”, e realizzato grazie al generoso contributo finanziario della famiglia Zanoner di Valdagno, nelle persone di Gabriella Cornelli in Zanoner, nuora dello scrittore e musicista moenese, e dei nipoti Angela, Michele e Giovanni.

Si tratta di 14 brani, per lo più con testo ladino, selezionati tra le 30 partiture raccolte nell’omonimo volume “CANORI III”, che porta a compimento un progetto editoriale avviato negli anni ’80 con la pubblicazione della raccolta “Laurin e autre contìe” (1983) e del volume “Cantate Domino. Ciantie da devozion” (1985), fonte di varie ed apprezzate produzioni discografiche che fanno parte tuttora del patrimonio letterario e musicale della comunità di Fassa. Accanto a brani ben noti e molto amati dalla gente di Moena (come Crepe spavide, El Rociador, Rezila, Valzer Moena e molti altri)vi si trovano anche canti assolutamente inediti o poco eseguiti, tutti resi nella versione originale per pianoforte e una o più voci, testimonianza della fervida creatività del musicista ladino, lungo un percorso pluridecennale che partendo dagli anni ’30 segna con impronta indelebile il risveglio della comunità ladina nel Dopoguerra fino alla piena maturità di quel periodo fecondo noto come seconda “Aisciuda ladina”.



Per il Grop Ladin, e in particolare per il Quartetto“Demò Ousc” che con il contributo fondamentale del m.o Paolo Bernard al pianoforte ha curato lo studio e l’interpretazione del repertorio, è motivo di orgoglio e di grande soddisfazione aver portato a compimento questa complessa operazione a dispetto della pandemia (!) e proprio nel trentesimo anniversario della morte di Luigi Canori, scomparso il 28 gennaio 1991. È questo il modo migliore per ricordare ed onorare l’Artista moenese e far rivivere le sue composizioni nella forma più vicina alla sua genuina ispirazione, a beneficio delle future generazioni.

A causa delle norme sanitarie in vigore, la presentazione del compact disc, curato per la parte tecnica da Marco Mattia Music Production e impreziosito dalla pregevole grafica di Dario Bosin, si è svolta soltanto in streaming e senza pubblico in sala, presso il Teatro Navalge di Moena domenica 24 gennaio alle ore 17.00. La registrsazione della presentazione è disponibile nella pagina facebook dell’Union di Ladins CLICCANDO QUI!

Ringraziamo sentitamente il Comune di Moena per la disponibilità, con la speranza che in tempi migliori, a partire dall’estate e autunno prossimi si possano organizzare finalmente anche eventi e concerti live, a beneficio degli ospiti e della popolazione locale, auspicabilmente anche con la partecipazione degli allievi ed insegnanti della Scuola di Musica “Il Pentagramma”, come era negli intenti del progetto originario.

Il CD sarà offerto in OMAGGIO a tutti coloro che vorranno sottoscrivere o rinnovare per l’anno 2021 l’abbonamento a “Nosha jent”, lo storico bollettino del Grop Ladin da Moena fondato nel 1963, che aspira a consolidare la sua presenza nel panorama culturale non solo di Moena ma dell’intera comunità di Fassa.
Angela Chiocchetti
Grop Ladin da Moena / Quartet “Demò Ousc”

Torna ai contenuti | Torna al menu