Mostra Fiemme nella Prima Guerra Mondiale, l'arrivo della ferrovia e la fine del Fleimstalfront - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Fiemme nella Prima Guerra Mondiale 1917
l'arrivo della ferrovia e la fine del Fleimstalfront
Villa Flora di Ziano ospita la quarta edizione della mostra sul primo conflitto mondiale in Val di Fiemme


M O S T R A
Ziano di Fiemme - Villa Flora
da sabato 8 luglio a domenica 1 ottobre 2017

Orario: 15.30-19.30 Giorno di chiusura: lunedì
Apertura serale: dal 5 al 20 agosto, orario 20.00-22.00

L'8 luglio a Villa Flora di Ziano di Fiemme è stata inaugurata la quarta edizione della mostra sul primo conflitto mondiale in Val di Fiemme.

L’edizione 2017 di questa ormai tradizionale mostra sulla Prima Guerra Mondiale (aperta al pubblico da sabato 8 luglio e fino a domenica 1 ottobre 2017), quest’anno è rinnovata non solo negli argomenti trattati e nei cimeli esposti, ma anche per la modalità di allestimento e fruizione da parte dei visitatori.
Dopo le prime tre apprezzatissime edizioni con cui sono state ripercorse le vicende che vanno dal 1914 al 1916, Villa Flora ospita quest’anno un’esposizione ricca di argomenti. L’edizione 2017 ripercorre le ultime vicende belliche accadute nel 1917 sulle montagne del Lagorai, in particolare l’epica guerra sotterranea che, a colpi di mina, sconvolse la vetta del Colbricon occidentale, e la fine del Fleimstalfront e l’allontanarsi della minaccia della guerra che incombeva sulla gente e sui paesi di Fiemme, duramente provati da tre anni e mezzo di privazioni e sofferenze.
Il 1917 segnò anche l’entrata in funzione della ferrovia di Fiemme e l’arrivo del primo treno, un evento che avrebbe contribuito in seguito ad aprire la valle al commercio e al turismo, una storia lunga e affascinante durata fino al 1963, anno della dismissione della Ora-Cavalese-Predazzo. Ma la mostra, come da tradizione, va oltre alla fredda cronaca dando voce alle memorie dei protagonisti della Grande Guerra sul Lagorai, ad esempio con Francesco Giuseppe Zorzi che narra la sua esperienza sotto un valanga nell’inverno tra 1916 e il 1917.
Un particolare approfondimento è infine dedicato alle condizioni e alle difficoltà di vita della popolazione civile, emerse dall’analisi dei verbali delle sessioni del Consiglio Comunale tra il 1914 e il 1918, conservate in originale presso l’archivio del comune di Ziano.
Ricchissima l’esposizione di divise, armi e cimeli d’epoca esposti nelle suggestive cantine di Villa Flora con la proposta di alcuni diorami che accompagnano la narrazione rievocando con straordinaria efficacia i drammi del 1917.
La collaborazione con un gruppo di studenti dell’Istituto La Rosa Bianca di Cavalese ha reso possibile corredare la mostra con contenuti multimediali e immagini in realtà aumentata, questo significa che il visitatore, munito del proprio smartphone o con un tablet messo a disposizione dalla stessa scuola, potrà arricchire la visita con video di approfondimento.
Gli studenti coordinati dal loro docente hanno messo a punto anche una serie di video che riassumono parte dei contenuti delle edizioni precedenti, in questa maniera, chi visita la mostra per la prima volta, ha la possibilità di recuperare fatti ed avvenimenti, soprattutto di storia locale, ripercorrendo le vicende belliche dal 1914 in poi.
I contenuti multimediali permettono al visitatore di ripetere la visita a distanza nel tempo e nello spazio, dato che gli approfondimenti multimediali rimangono a disposizione di coloro che, avendo acquistato il catalogo della mostra, potranno continuare ad accedere ai video, utilizzando la app di Aurasma.
Un’edizione, questa del 2017, che auspichiamo possa donare al visitatore una nuova curiosità per approfondire e comprendere eventi che, anche se lontani nel tempo, hanno segnato la valle di Fiemme e la vita dei suoi abitanti, segni che ancor oggi con occhio attento è possibile cogliere.
A corredo della Mostra, la stagione estiva sarà animata da una serie di eventi di alto livello, voluti dall’Amministrazione proprio per invogliare la popolazione a trascorrere più tempo nello splendido parco di Villa Flora.

Gli eventi in programma, ad entrata libera, sono:

“Racconti spettacolari”
a cura della Compagnia “La Pastière”
Mercoledì 5 e 19 Luglio e Mercoledì 2, 16 e 30 Agosto
sempre alle ore 21.00 (Parco di Villa Flora)

Spettacolo teatrale
“La guerra di Tina - Ho sognato il mondo sopra un treno”
di Renato Barrella, con Maria Vittoria Barrella e la regia di Maura Pettorruso
23 agosto, ore 21.00 (Parco di Villa Flora - in caso di maltempo nel Teatro parrocchiale)

Recital
“La Grande Guerra e il Trentino: musica e parole”
a cura di Luigi Sardi
Domenica 30 luglio, ore 21.00 Sala della cultura, Ziano

Costo biglietto: € 2,00
Con E-motion card € 1,00
Ragazzi sotto i 14 anni gratuito

Informazioni:
Comune di Ziano di Fiemme
Tel. 0462 571122 • e-mail: comune@pec.comune.ziano.tn.it
Curatori della Mostra: Fulvio Vanzo e Marzia Comini

Torna ai contenuti | Torna al menu