Comunicati ufficio stampa Sport Time - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Comunicati ufficio stampa Sport Time / UNI.Team:
6 gennaio 2017: Alessandro Degasperi con CEEPO nel biennio 2017-2018
25 maggio 2016: Pozzatti sfiora il podio alla prima del GP Italia
22 maggio 2016: Alessandro Degasperi 5° all'Ironman 70.3 Barcellona
14 maggio 2016: Prima ITU WORLD CUP in Italia: UNI.Team c’è!
13 maggio 2016: Alessandro Degasperi 9° all’Ironman 70.3 Mallorca
_____________________ _ ______________________
Alessandro Degasperi con CEEPO nel biennio 2017/18
Predazzo, 6 Gennaio 2017
E' ufficiale: Alessandro Degasperi correrà nel 2017 e 2018 con CEEPO, il brand lanciato nel 2003 ad Aichi, in Giappone, dall’attuale CEO Nobuyuki (Joe) Tanaka, triatleta e Ironman di lunga data. Dopo soli 13 anni CEEPO rappresenta già l’eccellenza nei telai aerodinamici sviluppati per il triathlon, è uno dei punti di riferimento nel mercato mondiale, ed il trend è in costante crescita. Inoltre, non essendo vincolati dalle restrizioni imposte dalla UCI, i telai CEEPO possono adottare soluzioni aerodinamiche e costruttive riservate agli specialisti del triathlon long distance.

Ad annunciare i due anni di partnership con Alessandro Degasperi, è stato proprio un emozionato Joe Tanaka che ha dichiarato: “Avere Alessandro nel nostro team è motivo di grande orgoglio. Siamo felicissimi di avere un guerriero come lui nella nostra tribù.” Sì, perché il nome CEEPO rimanda al nome di uno dei più grandi ed antichi guerrieri samurai giapponesi, CEEPHO. Degasperi, come bici TT avrà a disposizione la nuova super aereodinamica VIPER-R per le gare più veloci, la leggerissima KATANA per le gare con percorsi più impegnativi e la STINGER (unico telaio UCI legal) per la preparazione, le gran fondo e, ovviamente, per le gare su distanza Sprint e Olimpica. “Sono molto contento - ha detto Alessandro Degasperi - di aver raggiunto questo accordo con CEEPO. Avevo bisogno di un brand focalizzato al 100% sul Triathlon, e CEEPO ha la bici perfetta per ogni tipo di gara, massima regolabilità e praticità!”

Il primo appuntamento di Alessandro Degasperi sarà l’Ironman Sudafrica, dove il DEGA cercherà da subito i primi punti utili per la qualificazione alla finale dell’IM World Championship. Il neo-Samurai di Predazzo è pronto, non ci resta che aspettare domenica 2 Aprile.
_____________________ _ ______________________
Pozzatti sfiora il podio alla prima del GP Italia
25 maggio 2016:
Dopo la ITU World Cup a Cagliari, l’atleta UNI.Team Gianluca Pozzatti ha preso parte ad un’altra competizione di rilievo internazionale con la prima tappa del “Grand Prix Italia”, tenutosi a Roma lo scorso 21 maggio. Nonostante fosse solo il primo dei tre appuntamenti del circuito, il livello era già notevolmente alto con la presenza di ben due atleti che gareggeranno ai prossimi Giochi Olimpici di Rio De Janeiro, ossia gli ungheresi Gabor Faldum (PPR) e Tamas Toth (707). Presenti inoltre anche nomi di spicco del panorama nazionale come i carabinieri Massimo De Ponti, Daniel Hofer e Matthias Steinwandter, oltre ad Andrea Secchiero (GS Fiamme Oro), Delian Stateff (GG Fiemme Azzurre) e Dario Chitti (CUS Parma).

Pozzatti parte subito forte a nuoto e dopo la prima frazione si inserisce in una fuga a tre sulle due ruote insieme a Delian Stateff e Tommaso Crivellaro (DDS). Purtroppo a metà frazione ciclistica il trio viene ripreso dal gruppo, il quale entra compatto in zona cambio. Nonostante la grande quantità di energie spese nelle prime due fasi di gara, Pozzatti riesce a chiudere la sua prova con un’ottima frazione di corsa agguantando il 4° posto finale ad appena 2” dal podio e 8” dalla prima piazza. Vince Gabor Faldum, seguito da Matthias Steinwandter e immediatamente dopo da Alessio Fioravanti (Minerva Roma).

Prossimo impegno per gli atleti UNI.Team il Criterium Universitario a Porto Sant’Elpidio il prossimo 2 giugno.
_____________________ _ ______________________
Alessandro Degasperi 5° all'Ironman 70.3 Barcellona
Calella Beach (Barcellona), 22 Maggio 2016:
Brilla un raggio di sole sulla strada di Alessandro Degasperi, il triatleta della Val di Fiemme che dopo due settimane dall’ultimo impegno agonistico in terra spagnola (Ironman 70.3 Mallorca) ci ritorna nuovamente, questa volta versante catalano, con grande carica ed entusiasmo. Il 70.3 di Barcellona parte puntualissimo alle ore 07.00 dalla spiaggia di Calella, con un mare mosso e un’acqua molto fredda; tra i PRO ci sono lo svedese Patrik Nilsson (poi 1° assoluto con il tempo di 4:04:55), il tedesco Maurice Clavel (2° in 4:05:30 dopo essere stato davanti per quasi tutta la gara), il francese Sylvain Sudrie (3° in 4:11:29), l’ucraino Viktor Zyemtsev, il polacco Milosz Sowinski, gli inglesi Ritchie Nicholls, Stuart Hayes e Fraser Cartmell, gli spagnoli Victor Del Corral e Miguel Fidalgo, il francese Bertrand Billard (vincitore tre settimane fa ad Aix en Provence), il sudafricano Matt Trautman (4° all’Ironman South Africa di Aprile) e l’italiano Domenico Passuello per citarne alcuni. Uscito dall’acqua 15°, Degasperi ha cominciato l’impegnativa frazione bike con un buon passo che è riuscito a mantenere per tutti i 90 km recuperando molte posizioni, mentre davanti il tedesco Maurice Clavel continuava a spingere sull’acceleratore, controllato a distanza dallo svedese Patrik Nilsson. Giunto 6° in T2, Alessandro Degasperi ha provato ad imporre il suo ritmo fin da subito per puntare alla 3a posizione, distante poco più di 3 minuti. Al 10° km “il Dega” è passato in 4a posizione in compagnia dell’ucraino Zyemtsev e di Passuello, con i quali ha proseguito il forcing all’inseguimento del francese Sudrie che però ha corso in maniera regolare gestendo il vantaggio accumulato in bici. Con un passo medio di 3.35/km nella frazione a piedi, Degasperi è riuscito quindi a conquistare il 5° piazzamento assoluto, preceduto di pochi secondi da Zyemtsev in un finale molto tirato.

Queste le parole di Alessandro al traguardo: “Sono contento della mia prestazione anche perché il nuoto è stato abbastanza difficile a causa del mare mosso e dell’acqua molto fredda. In bici ho visto un po’ di miglioramenti, frutto del lavoro di queste due settimane dopo Mallorca in cui mi sono concentrato particolarmente su dei lavori specifici, cercando di spingere al massimo e recuperando molte posizioni in un percorso duro come piace a me. Questo però chiaramente mi ha penalizzato un po’ nella corsa dove non sono riuscito ad esprimermi proprio al meglio. Ad ogni modo, in ottica delle prossime gare, soprattutto IRONMAN, sono soddisfatto.”
_____________________ _ ______________________
Prima ITU WORLD CUP in Italia: UNI.Team c’è!
14 maggio 2016:
Domenica 8 maggio si è tenuta a Cagliari la prima ITU WORLD CUP italiana su distanza sprint, evento storico per il movimento del triathlon nazionale e per la FITRI, la quale ha convocato un nutrito numero di atleti tra cui il nostro Gianluca Pozzatti. La gara, sebbene alla prima edizione, era di assoluto livello con importanti nomi del panorama internazionale come David Hauss (FRA), 4° ai Giochi Olimpici di Londra 2012, David Castro Fajardo e Nan Oliveras (ESP), rispettivamente 2° e 3° ai Campionati del Mondo U23 del 2015.

Ottima la prima frazione di Gianluca Pozzatti che esce 4° dall’acqua e si ritrova in bici nel gruppo dei più immediati inseguitori; il percorso multilap, particolarmente selettivo, ha reso ancora più duri i 5 km di corsa finali. L’atleta UNI.Team conclude comunque la sua prova 28° assoluto e 4° italiano.
Gli altri azzurri in gara Alessandro Fabian (11°), Massimo De Ponti (21°), Davide Uccellari (23°), Delian Stateff (32°), Daniel Hofer (53°), Andrea Secchiero (55°) e Dario Chitti (61°).
Sabato 7 maggio si è corso invece il prestigioso Triathlon Olimpico di Caldaro (BZ); anche qui nomi di spicco come l’ungherese Gabor Faldum (PPR Team) e il nazionale Tommaso Crivellaro (DDS). Ha preso parte alla competizione anche il nostro Lorenzo Brigadoi che dopo una frazione di nuoto nelle prime posizioni, ha gestito la frazione in bici e ha chiuso con un ottimo 12° posto.
Prossimi impegni per gli atleti UNI.Team il Triathlon Sprint Città di Manerba il 15 maggio e per lo specialista del cross Nicola Sessini il Punta Ala Triathlon Cross il 14.
_____________________ _ ______________________
Alessandro Degasperi 9° all'Ironman 70.3 Mallorca
13 maggio 2016:
Alcudia, 7 Maggio 2016: la strada per arrivare a Kona passa anche per Mallorca, uno dei luoghi nel destino di Alessandro Degasperi, il triatleta della Val di Fiemme che un anno fa sulla lunga distanza emozionò tutti con un grande terzo posto. Il 70.3 di Alcudia è partito con pochi buoni auspici dal punto di vista climatico. Freddo, pioggia e vento infatti, hanno condizionato tutta la gara. Il via alle 08.00 (ora italiana) dalla spiaggia di Thomas Cook; ai nastri di partenza c’era il vincitore delle due ultime edizioni, il tedesco Andreas Dreitz (1° assoluto con il tempo di 4:04:14), il belga Bart Aernouts (2° in 4:06:51), l’austriaco Thomas Steger (3° in 4:09:10), il danese Henrik Hyldelund, gli inglesi Tim Don, Mark Threlfall e Stuar Hayes, lo spagnolo Victor Del Corral, l’italiano Jonathan Ciavattella e atleti provenienti da Brasile, Canada e Polonia. Degasperi è uscito dall’acqua con 1 minuto e venti secondi di ritardo dal gruppo di testa, avviandosi verso la T1 e partendo per i 90 km di bici sotto una pioggia battente ed un vento molto freddo. Il forcing continuo del gruppo di testa (Dreizt, Ciavattella, Hyldelund e Steger) insieme alle condizioni meteo avverse specie sulle “Tramuntana Mountains”, ha impedito un riavvicinamento importante al gruppo di testa. Degasperi però ha tenuto duro ed è arrivato in T2 13°, dove da lì ha provato aa colmare parte del gap accumulato. Con un passo medio di 3.37/km “Il Dega” ha fatto registrare ancora una volta una delle migliori frazioni podistiche (terzo parziale di giornata), recuperando quattro posizioni e chiudendo la gara al 9° posto assoluto in 4:14:24.

Queste le parole di Alessandro nel dopo gara: “Non è stata la migliore giornata per me oggi; oltre a freddo, vento e pioggia, non ho avuto grandi sensazioni durante tutta la gara, anche se ho provato comunque a spingere fino in fondo durante la corsa.. ma questa volta non è bastato! Probabilmente non ho ancora recuperato al 100% dal Sud Africa ma nulla è perduto, perché ci riproverò tra due settimane nel 70.3 di Barcellona!”
_____________________ _ ______________________

Comunicati stampa: Sport Time srl - via Monte Mulat, 38 Predazzo
sito internet - www.uniteamtrento.it
Join us on facebook - www.facebook.com/uniteamtrento

Torna ai contenuti | Torna al menu