Vaccini: serata a tema con Federica Santi a Castello sabato 17 - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

Vaccini: serata a tema con Federica Santi
a Castello sabato 17
Il gruppo “Liberi di scegliere Val di Fiemme” e dall’associazione “Vaccinare informati” invitano la popolazine presso il centro polifunzionale di Castello di Fiemme sabato 17 marzo alle ore 20.30, interverrà con la sua testimonianza Federica Santi autrice del libro "Un passo oltre"

Federica è una mamma come tante. Suo figlio Nicola è un bambino sano, allegro e affettuoso, la luce dei suoi occhi. Nicola ha ormai 22 mesi quando il suo sviluppo si arresta: da un giorno all’altro smette di parlare, di mangiare con appetito, di dormire bene. Inizia così il suo calvario: da una diagnosi per tutti infausta, alla ricerca di cure, alla smisurata necessità di capire cosa sia successo e perché nessun medico abbia preso in considerazione i problemi di Nicola e l’abbia messa in guardia rispetto a possibili danni da vaccino.
Federica racconta così, nel libro “Non vivo in una bolla”, quella diagnosi che apparentemente non sembra lasciare via d’uscita. Un giorno, racconta Federica, come un fulmine a ciel sereno arriva la diagnosi di Disturbo dello spettro autistico. “La diagnosi è arrivata di lì a poco squarciando i nostri cuori a metà. Da quel giorno in poi abbiamo smesso di respirare per cominciare ad ansimare. Abbiamo smesso di camminare per cominciare a zoppicare. Abbiamo smesso di vivere per cominciare a sopravvivere”.

Federica non si arrende alla diagnosi, inizia a cercare una crepa per far entrare un po’ di luce nel buio che aveva sovrastato lei e la sua famiglia. E la luce piano piano arriva.

La storia di Federica e Nicola sfata i miti, raccontando di quante volte Nicola abbia comunicato con lei, anche solo con lo sguardo, e di come attraverso adeguate terapie insieme abbiano raggiunto tanti piccoli successi.

Federica Santi sarà a Castello di Fiemme sabato 17 marzo alle ore 20.30, presso il centro polifunzionale, per raccontare un altro pezzo della loro storia, quello che ha racchiuso nel libro “Un passo oltre” e che porta impresso il suo desiderio di guardare alla vita a testa alta, accogliendo le gioie e i dolori che questa esperienza le ha riservato e dando una testimonianza in presa diretta per tutti i genitori che vorranno mettersi in ascolto.

La serata è organizzata dal gruppo “Liberi di scegliere Val di Fiemme” e dall’associazione “Vaccinare informati”, tutta la popolazione è invitata.

Torna ai contenuti | Torna al menu