L’Unione nella diversità comprenda anche le minoranze linguistiche - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

ISTITUT CULTURAL LADIN “majon di fascegn”
comunicato stampa

L’Istituto Culturale Ladino
“majon di fascegn”
rilancia in favore
del Minority SafePack
L’Unione nella diversità
comprenda anche
le minoranze linguistiche

A poche settimane dalla notizia che la Commissione europea non intende dare seguito alle proposte contenute nel Minority SafePack e, dunque, non avvierà nuove iniziative legislative o politiche a tutela delle minoranze nazionali in seno all'Unione europea, il Consigliere ladino Luca Guglielmi ha presentato al Presidente del Consiglio provinciale trentino, Walter Kaswalder, una mozione di censura: la richiesta è di impegnare la Giunta a esprimere il proprio disappunto e rimostrarlo alla Commissione e a tutti i gruppi politici rappresentati nel Parlamento europeo. La stessa mozione è stata inviata anche al Consiglio regionale del Trentino-Alto Adige e replicata dal Consigliere Matteo Iori in seno al Comun general de Fascia.

L’Istituto culturale ladino sostiene le predette azioni e, nel censurare la decisione della Commissione, ribadisce la necessità che le minoranze linguistiche ricevano maggiore sostegno, non solamente sulla carta, ma in modo concreto e definito, come ben sostenevano i 9 punti di intervento del Minority SafePack, avallati da più di un milione di firme. “È fondamentale – sostiene la Presidente Lara Battisti – che il motto dell’Unione Europea ‘Uniti nella diversità’ venga declinato anche in favore delle 60 lingue di minoranza parlate sul suo territorio da circa 40 milioni di cittadini. La caleidoscopica varietà linguistico culturale di questi nostri popoli ha diritto di partecipare alla costruzione di un’Europa che fa della ricchezza multiculturale e multilinguistica uno slogan”.
L’Istitut Cultural Ladin
“majon di fascegn”
se palesa en favor
del Minority SafePack
L’Unità te la desvalivanza
tole ite ence
la mendranzes linguistiches

Dò pecia setemènes da la neva che la Comiscion europeèna no à chela de tor su la proponetes portèdes dant tel Minority SafePack e, donca, no la endrezarà neva scomenzadives legislatives o politiches per l stravardament de la mendranzes nazionèles sul tegnir de l’Union europeèna, l Conseier ladin Luca Guglielmi ge à portà dant al President de Consei provinzièl trentin, Walter Kaswalder, na mozion de zensura: vegn domanà che la Jonta porte dant sie despiajer e la ge l palese a la Comiscion e a duc i gropes politics raprejenté tel Parlament europeèn. La medema mozion la é stata manèda ite ence te Consei regionèl del Trentin-Sudtirol e proponeta dal Conseier Matteo Iori te Comun general de Fascia.

L’Istitut Cultural Ladin sostegn chesta azions e, tel zensurèr la dezijion de la Comiscion, l sotrissea endodanef l besegn che la mendranzes linguistiches abie maor sostegn, no demò sul papier, ma a na vida concreta e spezifica, descheche i dijea fora inout i 9 ponts de intervent del Minoriy SafePack, sostegnui da più che un milion de firmes. “L’é fondamentèl – disc la Presidenta Lara Battisti – che l dit de l’Union europeèna ‘Ensema te la desvalivanza’ l vegne adatà ence en favor di 60 lengac de mendranza rejoné sul teritorie da presciapech 40 milions de sentadins. La rica e encolorida desvarianza linguistich culturèla de chisc nesc popui l’à derit a tor pèrt a meter adum na Europa che caraterisea sie slogan co la richeza multiculturèla e multilinguistica”.

ISTITUT CULTURAL LADIN “majon di fascegn”
Strada de la Pieif - Loc. San Giovanni / Sèn Jan 38039 Vigo di Fassa / Vich (Tn)
tel. 0462 764267 – www.istladin.net

MUSEO LADIN DE FASCIA
Strada de Sèn Jan - Loc. San Giovanni / Sèn Jan 38039 Vigo di Fassa / Vich (Tn)
tel. 0462 760182 – museo@istladin.net

Torna ai contenuti | Torna al menu