Piano Giovani di Zona 2019, a breve il bando - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

  

PIANO GIOVANI DI ZONA 2019,
A BREVE IL BANDO
Il Piano Giovani di Zona della Val di Fiemme guarda al 2019 con nuove energie, dopo una riflessione interna per capire e superare le criticità e le problematiche emerse negli ultimi anni, in particolare quelle legate alla scarsa partecipazione dei giovani ai progetti presentati all’interno del Piano.

Monica Gabrielli, addetto stampa della Comunità Territoriale della Valle di Fiemme, 28 gennaio 2019:
“La Val di Fiemme può vantare molti punti di forza nell’ambito delle politiche giovanili: viviamo in un territorio che offre numerose possibilità di aggregazione, sport e volontariato, con la partecipazione attiva di molti giovani. Emerge però la difficoltà di intercettare il tempo libero dei giovani già impegnati su molti altri fronti e, soprattutto, di entrare in contatto con quei ragazzi che non partecipano abitualmente alle proposte della comunità. Dobbiamo fare i conti anche con la difficoltà di mettere da parte i campanilismi per creare una rete seria all’interno della nostra valle: è inutile proporre più progetti simili in diversi paesi, sarebbe più sensato iniziare a pensare come una comunità”, spiega Marta Luchini, referente tecnico-organizzativa del Piano Giovani di Zona. “A ciò si aggiungono le minacce provenienti dai nuovi modelli comunicativi e l’incapacità di molti di relazionarsi se non attraverso mezzi elettronici e il caratterizzarsi da parte della società (anche giovanile) di un crescente individualismo e di un impoverimento della sfera emozionale. Dobbiamo fare i conti anche con il ritorno del fenomeno delle dipendenze, da alcol e droga ma non solo”, aggiunge Luchini.

Il bando per i progetti per il Piano Giovani di Zona 2019, che sarà aperto a breve, si basa dunque sulle seguenti priorità: individuare proposte caratterizzate da ambiti tematici e modalità di partecipazione effettivamente rispondenti alle esigenze e alle attese dei giovani della valle; rinsaldare e rinnovare le modalità di collaborazione con gli attori chiave del territorio; individuare modalità di comunicazione efficaci per informare e coinvolgere i giovani e condurli verso una socializzazione reale e non unicamente attraverso i social; aiutare i giovani ad affacciarsi al mondo del lavoro. “Le proposte dovranno saper promuovere iniziative capaci di valorizzare talenti, capacità e attitudini e facilitare la partecipazione attiva e responsabile alla vita della comunità da parte delle nuove generazioni. Vogliamo offrire esperienze di orientamento e accompagnamento utili per la costruzione di un proprio progetto di vita e percorso professionale, creando le condizioni affinché le comunità e i loro rappresentanti abbiano un atteggiamento positivo (basato sul dialogo, lo scambio, la collaborazione, la contaminazione reciproca) verso il mondo degli adolescenti, dei giovani e dei giovani adulti”, sottolinea Luchini.

Il Tavolo per le politiche giovanili di Fiemme nei mesi scorsi si è confrontato anche con le modifiche introdotte dalla nuova legge provinciale, che prevede l’obbligo di presentare un piano strategico annuale sulla base del quale vengono poi aperti i bandi: “Con la riforma l’accento non è più posto sui singoli progetti, ma sulle politiche giovanili di valle nel loro complesso. Le proposte rientrano così in un quadro più ampio che speriamo riesca a rispondere in modo efficace ai bisogni e alle problematiche dei giovani”, conclude Luchini.

COMUNITÀ TERRITORIALE DELLA VAL DI FIEMME
Servizio Sociale Attività di Pianificazione e Promozione Sociale
Tel.: 0462 241391 Fax: 0462 241322 -   sociale@coomunitavaldifiemme.tn.it
addetto stampa: Monica Gabrielli - 340.8551994 - monicagabrielli@gmail.com

Torna ai contenuti | Torna al menu